Prima Squadra – Gherardi sbarra la strada al Comun Nuovo

Campionato 2a Cat . Quinta Giornata – Andata

Comun Nuovo – VOLUNTAS OSIO  1 – 1

marcatori : 18′ Fethai (CN) , 59′  Sefa (VO)

Ci tocca il Comun Nuovo , primo in classifica dopo la vittoria di domenica scorsa con il Lallio ( unica squadra ad averci sonoramente battuto all’esordio ) , allenato da un ex come l’indimenticato bomber Mario Rozzoni e paese natale di Mister Austoni .

Insomma per farla breve una partita di vertice e carica di emozioni sin da prima del fischio d’inizio.

Voluntas Osio : Gherardi ,  Baglieri, Oliveri  , Ferrillo , Corna  , De Nicco (46′ De Vita ), Falzone (86′  Trivic S) , Fagiani ,  Sefa (75′ Iacovino ) , Tassi  , Tremani (88′ Dumitriu) .

A disposizione : Viviani ,  Lava , Brischetto

Allenatore : Austoni

Comun Nuovo: Poli ,Petresini ,Nesi (46′ Noviello ) ,Bertola ,Magni ,Margheritti (80′ Pilenga)  ,Moretti (67′ Beltramelli ) ,Gatti (Maifredi 55′) ,Fethai ,Crivellari (67′ Dotti) , Rota.

A disposizione : Colleoni , Tassetti

Allenatore : Rozzoni

A squadre schierate in campo la prima cosa che appare evidente è la differenza fisica …. i padroni di casa soprattutto davanti schierano tre autentici armadi che sovrastano fisicamente soprattutto Baglieri e Oliveri i due esterni , Corna se la cava con il tempismo mentre l’unico che può fare a sportellate con i vari Fethai , Crivellari Rota ecc ecc è Ferrillo. Sta proprio in questa disparità fisica la chiave di lettura dei primi 45 minuti.

Austoni schiera il collaudato 4141 con Gherardi in porta , Baglieri Corna Ferrillo e Oliveri sulla linea difensiva , De Nicco davanti alla difesa , Tremani Tassi Fagiani e Falzone a formare la linea di centrocampo , Sefa unica punta.

I biancazzurri locali partono a testa bassa alla ricerca della vittoria che consoliderebbe il loro primato in classifica la Voluntas invece appare un poco timida e timorosa e non riesce a trovare il bandolo della matassa. A centrocampo la teorica superiorità numerica dettata dagli schieramenti non è determinante anche perchè De Nicco appare in giornata no. Troppi passaggi sbagliati , troppi tocchi di palla in orizzontale e pochi rifornimenti agli esterni in profondità .

Non che il Comun Nuovo faccia chissà che ma ha dalla sua una maggiore determinazione e appunto come predetto una supremazia fisica che in questo frangente fa la differenza .

Ed è così che si arriva al vantaggio locale . Palla dalle retrovie e a cercare appoggio centrale , Rota vistosi superato dalla palla la colpisce di tacco liberando centralmente Fethai che infilatosi tra i due centrali osiensi fredda Gherardi . Qualcuno in tribuna attribuisce un concorso di colpa a Gherardi reo di non essere uscito tempestivamente , ma il colpo di tacco di Rota ha spiazzato tutti , portiere compreso. 1 – 0 per i padroni di casa. La Voluntas non si scuote , continua nel suo gioco sterile , privo di verticalizzazioni e di spunti degni di nota , se si fa eccezione per una puntata di Tremani con conclusione alta e un cross di Falzone non sfruttato in area.

Si va al riposo e Austoni cambia sia modulo che protagonisti . Fuori De Nicco e dentro De Vita che si schiera largo a dx mentre Tremani si affianca a Sefa nel più classico dei 442.

Ora è la Voluntas a fare la partita , complice soprattutto il calo fisico dei “granatieri” locali .

Al 59′ De Vita se ne va sulla fascia mette in mezzo dove i due attaccanti osiensi fanno il loro dovere : Tremani va sul secondo palo e Sefa sul primo in tuffo impattando perfettamente per il gol del pareggio . 1 -1 .

La partita ora “gira” a favore dei gialloblù che praticano un gioco più fluido e foriero di opportunità rispetto al  primo tempo e quando Tassi si prepara a battere una punizione a quasi 40mt più di uno dei tifosi gialloblù in tribuna pronostica il sorpasso. Purtroppo però il missile terra aria del capitano si stampa sulla traversa . Sembra fatta al 84′ quando Iacovino ,subentrato a Sefa , arriva  in scivolata su una palla filtrante a pochi passi da Poli …ma la palla finisce incredibilmente a lato.

La legge del calcio è impietosa e sul ribaltamento di fronte Baglieri in area , tocca ingenuamente di mano nel tentativo di liberare. Rigore !

Mancano 5 minuti alla fine ….calcia Fethai e Gherardi si oppone da campione ! Ma non è finita ….Gherardi decidere di rimanere protagonista fino all’ultimo…rompendo la maledizione del minuto 94 opponendosi alla grande proprio al 94′ a una conclusione ravvicinata di Dotti. E’ finita!

Qualcuno uscendo sussurra ” se non avessimo perso quei due punti a Romano con la Cappuccinese …..” , ma non c’è tempo per le recriminazioni domenica ospitiamo il Grassobbio …però intanto la maledizione è rotta….

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...